DI BELISARIO RIGHI



Le tre età della donna - Dipinto di Gustav Klimt



Nel corso dell'esistenza ci sono momenti importanti che rappresentano delle pietre miliari nel cammino della vita, spesso non avvertiti dall'animo, ma che attendono a profonde modificazioni del nostro intelletto e determinano fasi ben precise del nostro vivere.

Da giovani si sogna e il sogno ci accompagna per molti anni, creandoci visioni ottimistiche e pregne di ogni possibilità. A queste visioni affidiamo il nostro futuro e di esse ci nutriamo quotidianamente, ritenendole assolutamente realizzabili. Non ne ravvisiamo difficoltà di attuazione, tantomeno viene meno la nostra sicurezza di poterle realizzare.

Ci sentiamo onnipotenti e pensiamo che il mondo debba piegarsi e genuflettersi ai nostri piedi, al nostro volere.

Una volontà di onnipotenza ci domina e il più piccolo dubbio sulla realizzazione dei nostri sogni nemmeno ci sfiora.

Siamo sicuri di noi stessi e con questa certezza ci avvicendiamo sulla strada del nostro futuro.

A nulla valgono gli insegnamenti di chi, più vecchio ed esperto di noi, ci redarguisce sulle difficoltà che incontreremo per rendere concreti i nostri sogni.

Non ci interessa quello che ci viene detto, né crediamo nelle difficoltà che ci vengono enunciate.

Siamo sicuri, arroganti e prepotenti.

Siamo intrepidi e volitivi.

Ci sentiamo troppo forti rispetto a qu