L'arte di conoscere se stessi | Schopenhauer

Opera di Arthur Schopenhauer - Estratto dal testo originale edito da Adelphi


DI BELISARIO RIGHI


Arthur Schopenhauer


Introduzione di Franco Volpi

Conosci te stesso!

La conoscenza di sé è l'inizio della saggezza. Conosci te stesso! é l’insegnamento di vita attribuito a uno dei Sette Sapienti, forse addirittura un precetto di origine divina per l’autorealizzazione.

Stava inscritto all'ingresso del tempio di Apollo di Delfi, l’ombelico del mondo, il punto in cui due aquile liberate da Giove agli estremi della terra, e dirette al suo centro, si erano incontrate.

Al tempo stesso é la massima su cui é imperniata la lezione di vita che la filosofia da sempre ha inteso impartire: Tutti gli uomini hanno la possibilità di conoscere se stessi afferma già Eraclito. Ma é soprattutto Socrate che fa dell’arte di conoscere se stessi il cardine dell‘intera saggezza filosofica, come testimonia Platone nell’Alcibiade Maggiore. Non a caso nella tradizione iconografica la saggezza sarà spesso rappresentata come una figura femminile che tiene in mano il prezioso strumento in cui é possibile guardarsi e conoscersi: lo specchio.

Eppure, la conoscenza di sé é anche l‘errore di Narciso. Il vanesio ripiegarsi